«Naturismo», cinque spiagge dove praticarlo in Campania

Spiaggia del Troncone - Marina di Camerota
di Ilenia De Rosa

0
  • 192
In spiaggia completamente nudi. Molti angoli della costa campana offrono la possibilità di vivere serenamente l’esperienza del «naturismo». Si tratta di luoghi il più delle volte nascosti e raggiungibili con qualche difficoltà.
 
Spiaggia del Troncone

Immersa nel Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano la spiaggia del Troncone dal 2011 è ufficialmente destinata al «naturismo». È un incantevole angolo di cala Finocchiaro, che si trova a Marina di Camerota, composto da ciottoli, sassolini e sabbia grossa. La spiaggia è costituita da tre calette: una piccola, l’altra in grado di accogliere una ventina di persone, l’ultima più grande, dove si riesce a stare anche in 150. Nel complesso è lunga circa 400 metri ed è bagnata da un mare cristallino.
 
 
Spiaggia di Tordigliano

Composta da una lunga distesa di ciottoli e delimitata da imponenti rocce calcaree, la spiaggia di Tordigliano si estende in costiera amalfitana, pur appartenendo al Comune di Vico Equense. Il verde delle montagne alla spalle e l’intenso blu del mare rendono il luogo particolarmente affascinante. È possibile accedervi soltanto attraverso un impervio sentiero collinare, per cui è poco frequentata da famiglie ed è una delle mete preferite dai nudisti.
 
Scogli di Zaro

Scogliera di origine lavica, baciata da un mare trasparente e circondata da un bosco fitto di piante della macchia mediterranea. È la zona di Zaro, a punta Caruso, nel comune di Forio, a Ischia. Per raggiungerla è necessario percorrere una stradina campestre e una zona fatta di scogli dove non è facile districarsi. Tale difficoltà rende il luogo frequentato solo da chi è in cerca di tranquillità, ama la natura incontaminata e non teme i disagi di un mare «ricercato».
 
Bagni della Regina Giovanna

Luogo della costiera sorrentina in cui la natura predomina in tutto il suo fascino. Un arco naturale consente l'accesso alla caletta circondata da pareti di pietra e separa una piccola e suggestiva laguna dal mare. Tante diverse specie marine vivono nell’area e sono facilmente visibili grazie ai bassi fondali. Il tratto «riservato» ai nudisti è quello successivo al lido «La Solara», sulla cui scogliera gli amanti del naturismo possono stare in totale tranquillità.

Spiaggia di via Krupp

È una spiaggia di Capri che dista poco da Marina piccola, ma molto riservata. È ricoperta da un tappeto di ciottoli e immersa in uno scenario mozzafiato. Vi si arriva partendo dal paese e seguendo la suggestiva via Krupp, voluta dal magnate tedesco dell’acciaio innamorato dell’isola, da cui ha preso il nome. È una strada che si adatta al costone roccioso con tornanti a gomito e che offre panorami unici. A renderla luogo particolarmente amato dai nudisti è la sua posizione nascosta.
Sabato 22 Aprile 2017, 14:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP