Nella galleria dello shopping il vertice segreto dei due clan del Napoletano

di Cristina Liguori

0
  • 83
Un summit a Marano tra gli Orlando e i componenti del clan De Rosa, cosca qualianese satellite dei Mallardo. Un incontro tenutosi in un centro commerciale molto noto. Un appuntamento nemmeno tanto segreto, in un luogo pubblico e frequentato. Emerge dall'ordinanza di cattura di 9 estorsori appartenenti al clan Mallardo e De Rosa. L'arresto avvenuto martedi mattina è stato messo a segno dai carabinieri di Giugliano su ordine della Dda. Al summit di due anni fa hanno preso parte da un lato i boss e i gregari della consorteria criminale di Marano ovvero Lorenzo Nuvoletta, Raffaele Veccia, Vincenzo Lubrano, Angelo Orlando, Sabatino Russo, Celestino Carbone, Armando Lubrano e Vittorio Raiola e dall'altro Paolo Mauriello, Giovanni Ciccarelli e Giovanni Ferrigno, affiliati dei De Rosa.

SPARTIZIONE
Quello che si sono detti sarà probabilmente oggetto di un'altra inchiesta. Di sicuro si è discusso di controllo del territorio, anche se la traccia seguita è quella dello spaccio di stupefacenti. A Marano ci sono i fornitori, secondo quanto emerge da ordinanze e dichiarazioni di pentiti, a Qualiano i pusher. I carabinieri di quella mattina di due anni fa ricostruiscono ogni passo. I tre gregari dei De Rosa vengono intercettati e fotografati insieme agli Orlando. I tre dopo l'incontro parlano della forza criminale del gruppo di Marano: «Ma quello che hai abbracciato chi è?» «È Nuvoletta, hai visto quanta gente tiene intorno? È uno grosso». Dopo il summit i tre continuano il giro estorsivo.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 11 Gennaio 2019, 10:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP