Napoli, la rivolta delle antenne: condominio chiede la rescissione del contratto a Pianura

Giovedì 26 Settembre 2019 di Oscar De Simone
Parte da via Botticelli il corteo di protesta contro le antenne delle telefonia mobile a Pianura. Una battaglia iniziata questa estate e che ha visto coinvolti i residenti della zona tra via Napoli e via Pallucci, preoccupati per la loro salute. 

«È importante lottare per il nostro futuro - dichiarano in strada - e per quello dei nostri figli. Il comitato che abbiamo costituito ha insistito proprio su questo punto ed oggi abbiamo ottenuto una prima vittoria».
 

Pochi giorni fa, come dichiara il presidente della commissione ambiente del comune di Napoli Marco Gaudini, è stata chiesta la rescissione del contratto tra lo stabile e l’azienda installatrice. Una notizia che ha rincuorato ed incoraggiato, i membri ed i rappresentanti del comitato cittadino.

«Siamo felici che sia stata presa questa decisione. È stata una lotta che ha coinvolto tutti e senza alcuna distinzione politica. Rappresentanti comunali e territoriali come Nonno e Diodato, hanno contribuito a mettere in risalto la vicenda. Ma la strada da fare è ancora tanta. Si portà parlare di vittoria solo quando vicende come questa non si ripeteranno più. Inoltre bisognerà capire come gestire il fenomeno 5G nel rispetto delle regole e della salute pubblica». Ultimo aggiornamento: 12:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA