Bambina ferita a Napoli, tre indizi contro il killer: ecco i fermo-immagine

ARTICOLI CORRELATI
di Leandro Del Gaudio

2
  • 440
Un casco nero con un simbolo bianco a forma di «elle», una maglietta marca «off white» con una vistosa croce gialla sulla schiena, le scarpe nere con una particolare zigrinatura. Sono solo alcuni degli indizi che vengono contestati ai due fratelli Armando e Antonio Del Re, nel corso dell’inchiesta che li tiene in cella grazie al vaglio dei gip di Siena e di Napoli. Indizi che vengono calati in un fascicolo zeppo di immagini, tutte ricavate dalle telecamere in città, frame destinati a rappresentare il fulcro del processo sul ferimento della piccola Noemi.
 
 

E partiamo proprio dalle immagini del giorno dell’agguato - è il tre maggio scorso - ci sono fotografie del prima e dell’immediatamente dopo l’agguato. C’è una stranezza, un punto controverso, che riguarda il look di Armando Del Re, vale a dire l’uomo indicato come responsabile materiale del ferimento di Nurcaro, della piccola di 4 anni e della nonna. 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 13 Maggio 2019, 23:00 - Ultimo aggiornamento: 14 Maggio, 16:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-05-14 21:36:02
Indizi ? Fossero indizi il Gip li avrebbe scarcerati . Queste sono decisamente "schiaccianti prove oggettive". Prima confessano , meno galera si fanno...
2019-05-14 14:32:36
in tutto questo non capisco una cosa. Ormai a Napoli c'e' una telecamera ogni 100 metri; i killer fanno gli agguati consapevoli di essere piu' volte ripresi? Sono una specie di kamikaze?

QUICKMAP