«Noi stiamo con Sorbillo», Napoli in piazza dopo la bomba in pizzeria

ARTICOLI CORRELATI
di Oscar De Simone

11
  • 1682
Flash mob davanti alla pizzeria di Gino Sorbillo in via Tribunali dopo la bomba che ieri notte ha fatto saltare parte del cancello d’ingresso.

Tante le associazioni food ed i rappresentanti dei movimenti anticamorra del territorio che hanno partecipato, gridando a gran voce il loro “no” alle intimidazioni. 
 

«Cè bisogno di rispondere con forza a questi eventi - commenta l’ex ministro dell’ambiente Alfonso Pecoraro Scanio - Con queste intimidazioni la camorra cerca di imporsi sul territorio, ma bisogna contrastarla con forza e con le armi dello Stato. Non possiamo abbassare la guardia».
Giovedì 17 Gennaio 2019, 17:07 - Ultimo aggiornamento: 17-01-2019 23:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2019-01-18 08:38:13
si, anche io sto con sorbillo, ma non so ancora con chi sta lo stato italiano con tutte le sue propaggini(prefetto, polizia, carabinieri, finanza, sindaci, presidente di regione)
2019-01-18 01:58:50
Quanta invidia e bassezza d animo nelle pecore che belano in merito alla presunta pubblicità volutamente ricavata dal Sig. SORBILLO con l'evento della bomba. Come se un plurimiliardario , possessore di decine di attività, avesse bisogno di ulteriore pubblicità. Vergognatevi capre.
2019-01-17 21:19:41
io sto con sorbillo.camorra cancro della città
2019-01-17 21:10:54
Esuleinpatria. Il tuo commento mi conferma che i concorrenti sono in tre. Per quanto riguarda il ratto felpato padano , lascialo dove si trova , nella padania sua.
2019-01-17 21:00:52
Lo sanno pure i muri che quella bomba se così possiamo chiamarla non era per Gino sorbillo...ma voci dicono per discussioni tra 2 persone....che abita nei pressi della pizzeria...e lo sa lo stesso sorbillo che però visto che gli mancava ne ha approfittato per farsi ulteriore pubblicità...! Nulla contro di lui anzi va sicuramente elogiato un ragazzo che ha sempre lavorato e giustamente ha raccolto i frutti del lavoro e del sacrificio....ma tutta questa storia poteva evitarla...addirittura ha parlato di gente da stadio....che ipocrita è stato più coraggioso a dire una bugia che a dire la verità...! Ho visto le foto di tutta quella gente che sono a conoscenza della verità siete ridicoli. Ci sono commercianti che subiscono davvero le pressioni della camorra e non ho visto mai nessuno dargli solidarietà tipo la famosa salumeria nella duchesca che dopo aver denunciato i camorristi ha dovuto chiudere perché la gente non andava più a comprare...!

QUICKMAP