Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Omicidio a Pompei: cadavere di uomo in una baracca, ipotesi strangolamento

Mercoledì 27 Luglio 2022 di Dario Sautto
Omicidio a Pompei: cadavere di uomo in una baracca, ipotesi strangolamento

Giallo nella periferia pompeiana: cadavere di un uomo trovato in una baracca. È stata aperta un'inchiesta sulla morte di un uomo, ritrovato privo di vita all'interno di un capanno per gli attrezzi in aperta campagna in località Messigno, a Pompei, nel tardo pomeriggio di oggi. La vittima è un bracciante agricolo 52enne originario dell'Ucraina.

Sul posto sono giunti i poliziotti del commissariato di Pompei e il pm di turno alla Procura di Torre Annunziata (procuratore Nunzio Fragliasso, sostituto Matteo De Micheli). Dopo un primo esame esterno della salma da parte del medico legale, sono emersi alcuni segni al collo, compatibili con uno strangolamento. 

Dunque, la salma è stata trasferita all'obitorio di Castellammare di Stabia e resta a disposizione della magistratura in attesa dell'autopsia.

Al momento, non è esclusa alcuna pista, neanche quella del malore, ma solo l'esame autoptico potrà chiarire con certezza le cause del decesso.

Nel frattempo, gli investigatori ascolteranno i primi testimoni per capire se il 52enne ucraino avesse problemi con qualcuno. 

Ultimo aggiornamento: 28 Luglio, 07:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA