Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Omicidio-suicidio a Marigliano: papà uccide la figlia malata di Alzheimer e si spara un colpo alla testa

Lunedì 25 Luglio 2022
Omicidio-suicidio a Marigliano: papà uccide la figlia malata di Alzheimer e si spara un colpo alla testa

L'ipotesi più probabile è che a far fuoco sia stata l'anziano padre, di 89 anni. Il corpo senza vita di una donna di 56 anni, da tempo ammalata di Alzheimer, è stato trovato dai carabinieri all'interno di un appartamento di via Vittorio Veneto, a Marigliano

L'anziano è stato trovato in fin di vita, ferito con un colpo di pistola alla testa. È morto dopo qualche ora, nonostante il disperato tentativo di salvarlo dei medici dell'ospedale del Mare a Napoli.  

 

Secondo la prima ipotesi, i colpi sono partiti da una sola arma: la pistola detenuta legalmente dall'anziano, una calibro 6,35 trovata a terra a poca distanza dal corpo dell'uomo. 

Video

Secondo le prime ipotesi degli investigatori l'uomo avrebbe fatto fuoco contro la figlia ammalata e poi avrebbe rivolto l'arma verso se stesso. 

Ultimo aggiornamento: 21:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA