L'ora di religione pomo
della discordia al liceo

di Rosalba Avitabile

  • 406
Frattamaggiore. Alcuni studenti del liceo classico Francesco Durante di Frattamaggiore litigano con il professore di religione e a sorpresa ieri è arrivato il vescovo di Aversa, monsignore Angelo Spinillo nell'istituto di via Matteotti per risolvere il problema, invitato dal dirigente scolastico. Una riunione non pubblica, quella di ieri, dove hanno partecipato, il preside Giuseppe Capasso, i rappresentanti di classe e d'istituto, per spiegare al vescovo le motivazioni dell'esonero dell'ora di religione. Il problema è nato quando un centinaio di studenti qualche mese fa ha detto no all'ora di religione, perché gli argomenti trattati sono molto impegnativi e non solo, anche per il comportamento scorretto che assume il professore durante la lezione in classe. E così i genitori degli studenti delle sezioni 3C, 5A, 3 e 4B, hanno autorizzato l'esonero della lezione di religione, ma nonostante ciò il professore continua a insegnare. L'insegnante di religione in tutte le scuole italiane viene mandato dalla Curia (ma pagato come gli altri dallo Stato) fa lezione per un'ora alla settimana e per questo motivo è stato invitato il vescovo Spinillo che, dopo aver incontrato i professori, ha ascoltato i rappresentanti di classe e d'istituto, che hanno spiegato i loro disagi nell'ora di religione, che riguarda però un solo professore. Il vescovo non ha espresso un parere.

Intanto i rappresentanti di classe e d'istituto temono che il problema non si risolva e che si ripercuota negativamente su di loro, essendo portavoci delle lamentele degli altri studenti. Il dirigente scolastico ha evidenziato che nell'esonero dellora di religione non è stato specificata la motivazione e per questo motivo gli studenti devono continuare a seguire l'ora di religione. Gli studenti che frequentano l'ora di religione al liceo classico Durante sono quasi il novanta per cento degli iscritti, il dieci per cento non sono credenti o appartengono ad altre religioni. Gli iscritti al liceo rispetto allo scorso anno sono diminuiti, è raddoppiato lo scientifico, il linguistico, l'umanistico e il professionale. Il liceo Durante, lo scorso anno, è stato bersagliato da Luca Abete di «Striscia la notizia», per aver imposto il contributo scolastico in cambio del sette in condotta. Una motivazione, questa, che forse ha potuto indurre i giovani ad emigrare in altri istituti. Sempre più studenti in fuga dall'ora di religione, comunque: lo hanno affermato la Curia e il Provveditorato agli studi.
Domenica 13 Novembre 2016, 18:44 - Ultimo aggiornamento: 13-11-2016 18:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP