Napoli: ancora un'aggressione nell'ospedale San Paolo, nel mirino medico e guardie giurate

Sabato 21 Settembre 2019
Una nuova aggressione a un medico e alle guardie giurate, a Napoli. Nella notte scorsa, intorno all'una, un utente ha aggredito all'ospedale San Paolo il medico di turno al pronto soccorso e i vigilanti intervenuti dopo essere stato invitato dal sanitario «a non alzare la voce», secondo quanto riferito dalla Asl.

«Ancora una volta mi trovo a esprimere solidarietà, personale e dell'intera azienda, ad uno dei nostri medici vittima di aggressione - ha affermato Ciro Verdoliva, direttore generale della Asl Napoli 1 centro - Quanto avvenuto all'Ospedale San Paolo è il segno di un'ormai dilagante mancanza di senso civico». «Altro aspetto drammatico è che la bestialità di pochi ricade sulla qualità assistenziale dei più - ha aggiunto - Solo la personale capacità del medico di difendersi ha permesso di limitare i danni».

«Il camice bianco - ha aggiunto - è infatti riuscito a neutralizzare calci e pugni sferrati dall'energumeno» «Manca il rispetto per la persona e per il lavoro altrui - prosegue Verdoliva - Chi aggredisce un medico dimentica che il vero e unico nemico è la malattia».

Quella di stanotte è solo l'ultima di una serie di aggressioni al personale medico degli ospedali e del 118. In ordine di tempo, solo la settimana scorsa, un'altra aggressione era stata registrata, sempre al San Paolo a Fuorigrotta, al personale in servizio al pronto soccorso ginecologico. E ancora: nell'ospedale Vecchio pellegrini, si è reso necessario l'intervento delle forze dell'ordine perché un uomo, che non voleva aspettare il suo turno di visita, è andato in escandescenze. Comportamenti violenti che si registrano anche negli ospedali pediatrici. È il caso della vicenda che agli inizi di settembre, ha visto il Santobono-Pausillipon teatro di una scena di violenza da parte di un padre che aveva accompagnato il figlio al pronto soccorso. L'uomo non voleva aspettare il suo turno e ha inveito contro il personale medico e le guardie giurate, fino a rendere necessario l'intervento delle forze dell'ordine. (ANSA).
YW9-TOR 21-SET-19 15:16 NNNN Ultimo aggiornamento: 15:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA