Papà operaio separato, l'azienda
gli cambia turni per accudire figlia

di Petronilla Carillo

  • 1297
Era un padre «calpestato», come tanti. Aveva lottato per affermare il proprio diritto alla genitorialità riuscendo anche ad ottenere di vedere sopesso la sua bimba, tra anni appena, e che la stessa potesse trascorrere anche la notte a casa sua. Ma, laddove era riuscito a vincere la sua battaglia «legale», era rimasto schiacciato sotto il perso delle responsabilità lavorative. Invece, in parte grazie alla caparbietà sua e del suo legale, l’avvocato Alba De Felice, in parte grazie all’assetto dirigenziale della sua azienda, si è visto riconoscere anche dal mondo imprenditoriale un concetto importante, che per molti padri separati di oggi resta una chimera: la bigenitorialità.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 20 Novembre 2018, 09:08 - Ultimo aggiornamento: 20-11-2018 09:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP