Parroco trasferito a Napoli, in rivolta i fedeli di Arzano: «Resta»

di Domenico Maglione

La Curia annuncia un cambio della guardia al vertice della parrocchia Santa Maria della Stella e la comunità religiosa finisce subito in subbuglio. Centinaia di fedeli sono pronti a mobilitarsi contro il trasferimento di don Carmine Basile, il parroco che nel 2007, dal nulla, ha fondato una centro di spiritualità religiosa che oggi è un punto di riferimento per tantissime famiglie di Arzano. Il 3 marzo sarà l'ultimo giorno che don Carmine celebrerà messa nella «sua» chiesa: lo attende l'incarico di cappellano dell'ospedale Cardarelli.

A comunicare la decisione ai fedeli, la prima domenica di marzo, sarà monsignor Lucio Lemmo, vescovo ausiliare di Napoli, che alle 12 concelebrerà la messa nella parrocchia del rione. «Il mio cuore è triste ma sia fatta la volontà di Dio dice don Carmine, che affida il suo messaggio ai social . Le parole dei fedeli, le loro testimonianze, in questo momento sono di grande conforto e sono la prova più bella di quello che è stato costruito in questi anni e che niente e nessuno potrà distruggere». E poi, un pensiero alla gente che si sta organizzando per non farlo andar via: «Pregate per me: sappiate che vi ho sempre voluto bene e continuerò a volervene in eterno».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 5 Febbraio 2019, 15:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP