Grumo Nevano ricorda Pasquale Miele, giovane imprenditore assassinato

Grumo Nevano ricorda Pasquale Miele, giovane imprenditore assassinato
di Nella Capasso
Sabato 5 Novembre 2022, 19:30
2 Minuti di Lettura

Fu assassinato il 6 novembre 1989 Pasquale Miele, imprenditore di soli 28 anni, che si era opposto al racket delle estorsioni. Cadde sotto i colpi di pistola esplosi verso di lui mentre era in casa. La famiglia lo ricorda ogni anno con una manifestazione pubblica. Il fratello Giuseppe, fondatore di un'associazione a lui dedicata e che fa parte di un gruppo di associazioni nate per ricordare le vittime della criminalità, organizza un evento che ha finalità, oltrechè commemorative, educative e coinvolge i cittadini, soprattutto i giovani. 

Questa mattina si è consumato il rito del corteo, partito dalla piazza che il Comune ha dedicato a Pasquale Miele assieme a una stele, che ha raggiunto la basilica di San Tammaro. Il vescovo della diocesi di Aversa Angelo Spinillo e il parroco don Carmine Spada hanno celebrato la messa. Succesivamente si è svolto un dibattito sull'allarme babygang in cui sono state coinvolte tutte le scuole cittadine. Sono intervenuti il sindaco Gaetano di Bernardo, don Maurizio Patriciello Biagio Chiariello, comandante della polizia locale di Arzano, entrambi minacciati di morte dalla criminalità organizzata e sotto scorta. Ancora, sono intervenuti Pasquale Granata, presidente del coordinamento vittime innocenti della criminalità, Mariano di Palma, referente regionale dell'associazione Libera, e il regista Bruno di Marcello che realizzerà un film su Miele e ha già iniziato la ricerca di attori e comparse proprio a Grumo Nevano. Il confronto è stato moderato dal giornalista Giuseppe Maiello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA