Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pet terapy: un nuovo scenario della sanità pubblica veterinaria

Mercoledì 3 Dicembre 2014
Pet terapy: un nuovo scenario della sanità pubblica veterinaria
Fino a oggi la Pet Therapy in ambito accademico non afferisce a nessuna area disciplinare, riconoscerla tra le competenze della sanità pubblica veterinaria è il tema centrale dell’appuntamento organizzato dal Dipartimento di Medicina Veterinaria e produzioni animali (diretto dal Prof. Zicarelli) dell’Università Federico II “Un nuovo scenario della sanità pubblica veterinaria: la pet therapy” in programma sabato 6 dicembre, a partire dalle ore 8.30 nell’aula magna dell’Orto Botanico (Via Foria 223). La Definizione di Sanità Pubblica Veterinaria secondo Oms (Ginevra 1974) è la seguente:“La Spv è quella parte dell’attività di Sanità Pubblica che ha come scopo l’applicazione delle capacità, conoscenze e risorse professionali della veterinaria ai fini della protezione e del miglioramento della salute umana”, quindi “perfettamente in linea con il lavoro di pet therapy”, dichiara la professoressa Menna Titolare di cattedra presso la Facoltà di Medicina veterinaria della Federico II.
Ultimo aggiornamento: 12:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA