Quarto. Picchia compagna, minaccia suicidio: 32enne prima salvato e poi arrestato

Picchia la compagna e minaccia il suicidio davanti ai carabinieri: salvato, poi viene arrestato. È accaduto a Quarto, dove un 32enne del luogo già noto alle forze dell'ordine ha aggredito e minacciato di morte la compagna per l’ennesima volta, questa volta anche alla presenza della loro figlia di 2 mesi. È stata la donna a chiamare il 112 chiedendo aiuto.

Quando ha visto l’auto dei carabinieri della locale tenenza l’uomo è corso sul tetto del condominio e ha minacciato di lanciarsi nel vuoto; i militari lo hanno calmato e riportato alla ragione, quindi lo hanno messo in salvo. Appurato l’accaduto hanno poi proceduto all’arresto per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. La vittima ha denunciato ai militari di subire quei maltrattamenti da quasi un anno, ma non aveva mai denunciato gli atti di violenza subiti. La donna è stata soccorsa e affidata alle cure dei medici dell’ospedale di Pozzuoli per il trauma sopraccigliare riportato, il 32enne ora si trova in carcere.
Lunedì 16 Aprile 2018, 13:38 - Ultimo aggiornamento: 16-04-2018 13:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP