Green pass a Napoli, il corteo dei sindacati di base è un flop: «Il governo revochi l'obbligatorietà»

Venerdì 15 Ottobre 2021
Green pass a Napoli, il corteo dei sindacati di base è un flop: «Il governo revochi l'obbligatorietà»

Ritiro immediato del provvedimento che da oggi impone il Green Pass per tutti i lavoratori e la richiesta di tamponi per tutti i dipendenti a carico delle aziende. Queste le richieste dell'Usb del comparto del trasporto pubblico locale sceso in piazza a manifestare davanti alla sede della Prefettura di Napoli. Poca la partecipazione.

«Chiediamo che l'obbligo di Green pass sui luoghi di lavoro sia ritirato subito dal Governo - affermano i sindacalisti - e che i tamponi li paghino i padroni e non i lavoratori che anche durante la pandemia hanno assicurato il servizio e che continuano a lavorare con carenti condizioni di pulizia e igienizzazione dei mezzi». L'Usb, nel ribadire la propria posizione favorevole al vaccino, ha tuttavia evidenziato come «esibire il Green pass da vaccinazione avvenuta non significa essere immuni al covid. E' più protetto chi effettua un tampone ogni 48-72 ore e dunque è necessario che i tamponi siano a carico delle aziende come forma di prevenzione». 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 16 Ottobre, 07:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA