Pollena Trocchia, parte il cantiere dei lavori tra agevolazioni Tari e restyling del territorio

POLLENA TROCCHIA. Restyling del territorio. Partono i lavori al parco residenziale e via Starzolla
POLLENA TROCCHIA. Restyling del territorio. Partono i lavori al parco residenziale e via Starzolla
di Patrizia Panico
Giovedì 4 Agosto 2022, 16:02 - Ultimo agg. 16:03
4 Minuti di Lettura

Dalla riduzione della Tari – per anziani, diversamente abili e nuclei familiari in difficoltà economica – al restyling del territorio: l’amministrazione comunale di Carlo Esposito ha messo in campo una serie di interventi per questo mese di agosto.

I lavori di recupero. I diversi cantier, in partenza da oggi, riguardano un’area residenziale del Parco Europa – “Isola di Capri”, e alcune arterie del territorio: via Starzolla, via Cavour e via Dante. I progetti sono stati finanziati con risorse comunali attraverso l’avanzo di amministrazione deliberato dalla giunta comunale a novembre 2021 e successivamente ratificato nei termini dal consiglio comunale. I lavori all’Isola di Capri, per un importo complessivo di circa 130mila euro, sono finalizzati essenzialmente a due obiettivi: in primo luogo il recupero e la rifunzionalizzazione della zona centrale dell’area, quella destinata a verde, che sarà impreziosita da attrezzature ludiche e da un campo da basket, e, in secondo luogo, il recupero strutturale della piazza che sorge tra i palazzi, che ha zone fortemente danneggiate dall’azione spingente delle radici degli alberi ad alto fusto, che hanno reso sconnessi parte dei marciapiedi e della strada carrabile, causando una situazione di disagio e potenziale pericolo. I lavori di rifacimento dalla pavimentazione stradale e di rifunzionalizzazione di via Starzolla, invece, avranno un costo di 81mila euro, e prevedono interventi anche ai marciapiedi e ai cordoli.

«I lavori in partenza rispondono all’esigenza di recuperare uno spazio pubblico - nel parco Isola di Capri - che può fungere da luogo di aggregazione per i tanti residenti della zona, alla necessità di rendere più sicuri i luoghi frequentati dai nostri concittadini e, il che non guasta mai, più funzionali e belli. Serviranno, inoltre, al rifacimento di un’importante arteria di comunicazione, anche in questo caso resa più sicura e funzionale. Si tratta soltanto di due dei tanti progetti che abbiamo messo in cantiere e che sono prossimi a partire» ha detto il sindaco, Carlo Esposito.

Per le agevolazioni Tari sono stati pubblicati gli avvisi destinati ad anziani, diversamente abili e nuclei familiari in difficoltà economica: per la presentazione delle istanze di riduzione della tassa sui rifiuti c’è tempo fino a venerdì 5 agosto.

Destinatari, in particolare, i nuclei familiari nei quali siano presenti soggetti in età non lavorativa, con almeno 65 anni di età, in fitto e con valore Isee – determinato esclusivamente da redditi pensionistici – non superiore a 8.500 euro oppure con casa di proprietà non di lusso con valore Isee non superiore a 8.500 euro, determinato in questo caso da redditi pensionistici e da casa di proprietà. Per i primi prevista la riduzione del 100% della tariffa, per i secondi lo sgravio della metà dell’importo. Agevolazioni del 50% della tassa sui rifiuti anche per i nuclei familiari nei quali siano presenti soggetti con disabilità riconosciuta ai sensi del comma 3 dell’articolo 3 della Legge 104/1992 il cui indicatore Isee non superi i 20mila euro e nei quali non siano presenti soggetti proprietari né titolari di altri diritti reali di godimento di immobili al di fuori dell’abitazione di residenza. Riduzione della metà dell’imposta, infine, anche per i nuclei familiari non percettori di forme di sostegno al reddito con Isee non superiore ai 5.000 euro e i cui componenti non siano proprietari né titolari di altri diritti reali di godimento di immobili al di fuori dell’abitazione di residenza. «Abbiamo operato una precisa scelta politica, quella di essere vicini alle categorie più in difficoltà in un momento storico estremamente complesso, tra le conseguenze della pandemia e la guerra che inevitabilmente sta portando all’aumento dei prezzi dell’energia, delle materie prime e di tanti prodotti di prima necessità» hanno spiegato il sindaco Carlo Esposito e l’assessore al bilancio e vicesindaco, Francesco Pinto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA