Pompei, Osanna rinvia: croceristi con adesivi banditi dagli scavi dal 15 settembre 2017

Giovedì 3 Agosto 2017 di Susy Malafronte
Turisti con audioguida a collare

I croceristi con gli adesivi «fuorilegge» saranno banditi dagli scavi dal 15 settembre 2017. L'incontro fiume, che si è svolto questa mattina negli uffici pompeiani di via Villa dei Misteri 2, tra la direzione del parco archeologico e gli operatori turistici ha prodotto una proroga di un mese. Soddisfatto il numero uno della Fiavet Ettore Cucari che ha consegnato alla soprintendenza un prototipo dell'alternativa agli sticker: «all'interno della custodia dell'audio guida a collare saranno introdotti i bollini identificativi non adesivi».
 


Pace fatta, dunque, tra il direttore del parco archeologico Massimo Osanna e i tour operator italiani ed esteri. A far scattare il caso «Pompei» era stato l'ultimatum lanciato da Osanna alle agenzie turistiche: «Dal 14 agosto vietato l'accesso ai turisti con gli sticker». «Gli adesivi - spiega il direttore del parco archeologico Massimo Osanna - provocano costanti danni alle superfici archeologiche che continuano ad esserci a seguito dei numerosi casi di distacco degli stessi e di caduta sui basoli delle strade e in particolare sui mosaici. Non si può più consentire che si persegua nell’utilizzo degli stessi».

Ultimo aggiornamento: 16:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA