Napoli, giù dal ponte dei suicidi
nel giorno dell’Epifania

di Attilio Iannuzzo

  • 437
Ancora un suicidio in via San Rocco di Marano, il giorno dell’epifania, intorno alle 12. «Abbiamo visto un uomo in tuta, - raccontano alcuni residenti - di circa quarant’anni che si è lasciato andare di sotto, è stato uno strazio infinito».  Si ipotizza una forte crisi depressiva dell'uomo.

In più occasioni, quello di via Nuova San Rocco, è stato definito «Il ponte maledetto» per i numerosi suicidi che si sono verificati, soprattutto negli ultimi anni. «Ancora un uomo, giovane, che si toglie la vita lanciandosi dal ponte di via Nuova San Rocco a Napoli, - dice il Consigliere Gennaro Acampora della Terza Municipalità - una scena che si è ripetuta troppe volte. Abbiamo chiesto – continua Acampora - al Comune di Napoli di proteggere il ponte con delle barriere, quel muretto basso è ancora oggi un luogo pericoloso. Una triste notizie per i tanti cittadini che abitando in zona continuano a vedere queste immagini di dolore infinito».

Per Acampora è indispensabile che il Comune di Napoli dia delle risposte in tempi brevi, in quanto «serve un freno ed un deterrente a suicidi troppo facili e che sempre più si stanno ripetendo in quei punti».
Lunedì 7 Gennaio 2019, 13:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP