Ponticelli, fuoriuscita di liquami nelle case popolari del Conocal

Mercoledì 5 Agosto 2020 di Alessandro Bottone

Disagio nelle palazzine del Conocal a Ponticelli, quartiere della periferia orientale di Napoli. Da diverse settimane fuoriescono liquami da un tombino ai piedi degli alloggi popolari di via Arturo Toscanini nei quali vivono migliaia di persone. Le acque sporche di numerose abitazioni non defluiscono regolarmente nella rete fognaria e restano sulla pavimentazione del palazzo generando un odore sgradevolissimo.

Una situazione igienico-sanitaria difficile. La circostanza, denunciata dal consigliere municipale Simone Natullo (M5S), desta particolare preoccupazione considerate l'emergenza sanitaria per il coronavirus e le alte temperature di queste settimane. L'esponente della VI municipalità del Comune di Napoli (Barra, Ponticelli e San Giovanni a Teduccio) specifica di aver segnalato la problematica alla Napoli Servizi attraverso il call center tecnico e che ad oggi non è stato registrato alcun intervento risolutivo.

Il problema si registra ai piedi della scala D al civico 15 di via Arturo Toscanini. Nei mesi scorsi il medesimo problema si era verificato nell'edificio alle spalle, poi definitivamente risolto. Tali circostanze mettono in evidenza le precarie condizioni in cui versano gli edifici di edilizia pubblica residenziale in città, molti dei quali costruiti per rispondere all'emergenza abitativa post terremoto. In assenza di manutenzione ordinaria e straordinaria si interviene solo sui casi più urgenti e i tempi restano particolarmente lunghi con ricadute sulla vivibilità dei luoghi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA