Napoli Est, ladri nella scuola di Ponticelli: rubati pc, tablet e proiettori. Danni agli infissi e aule a soqquadro

Mercoledì 29 Dicembre 2021 di Alessandro Bottone
Napoli Est, ladri nella scuola di Ponticelli: rubati pc, tablet e proiettori. Danni agli infissi e aule a soqquadro

Furto in una scuola di Ponticelli, quartiere nella zona orientale di Napoli. Nelle ultime ore i ladri hanno fatto irruzione nel plesso di via Bronzi di Riace dell'istituto comprensivo 70 Marino Santa Rosa sottraendo diversi strumenti digitali e mettendo a soqquadro le aule.

In particolare, nella struttura del ‘Lotto O’, a due passi dall'Ospedale del Mare, gli ignoti hanno trafugato le attrezzature acquistate di recente attraverso i fondi europei e quotidianamente utilizzate da docenti e alunni per la didattica: si tratta di computer, tavolette grafiche, proiettori e piccoli microscopi. I delinquenti, altresì, hanno danneggiato un televisore nel tentativo di asportarlo: il dispositivo è stato regalato da alcuni genitori alle maestre e messo a disposizione degli alunni. Inoltre, nelle aule della scuola di infanzia sono stati danneggiati diversi mobiletti utilizzati per custodire libri, quaderni e altro materiale: da questi i ladri hanno portato via uno stereo utilizzato per le lezioni di ascolto. Rubata anche una macchinetta da caffè elettrica utilizzata dai docenti.

 

Anche un altro plesso del medesimo istituto comprensivo di Napoli Est è stato interessato da fatti anomali: si tratta della sede centrale in via Luigi Volpicella. Qui il furto non è riuscito probabilmente grazie all'allarme che è scattato nel cuore della scorsa notte dopo che i delinquenti hanno messo a soqquadro i locali della vicepresidenza - con particolare disordine tra i mazzi di chiave - e diverse aule della scuola dell'infanzia. Diverse buste con materiale vario sono state lasciate a terra: di qui l'ipotesi di un furto non andato a buon fine.

Stamattina le forze dell'ordine, contattate dalla vicepreside Libera Sannino, hanno svolto un sopralluogo in entrambi i plessi scolastici dell’istituto ‘Marino Santa Rosa’. Gli episodi - che lasciano particolarmente dispiaciuti il preside Giuseppe Tranchini e i docenti - ha una ricaduta sulle opportunità dei giovanissimi che ordinariamente avevano a disposizione i vari dispositivi nel corso delle lezioni. Nelle prossime ore la vicepreside Sannino provvederà a relazionare tutti i danni subiti dall’istituto comprensivo di Ponticelli così da sporgere formale denuncia presso le forze dell'ordine. Resta lo sconforto per un danno che colpisce l'intera comunità scolastica che si sforza per garantire attrezzatura all'avanguardia per una didattica innovativa.

In seguito agli episodi l'istituto comprensivo di Ponticelli ha provveduto a implementare l'impianto di sorveglianza aumentando la sensibilità dei sensori installati negli diversi edifici. Altresì, gli infissi danneggiati dai delinquenti sono stati prontamente riparati e rafforzati. Nei prossimi giorni saranno effettuate accurate operazioni di sanificazione da parte dei collaboratori scolastici, così come previsto dal protocollo, per assicurare la perfetta igiene e sicurezza degli spazi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA