Napoli, scoperti pasticceria, bar e parrucchiere con allaccio abusivo alla corrente a Porta Nolana

1
  • 123
Furti di energia elettrica in pasticcerie e bar sono stati scoperti tra Napoli e la provincia in particolare a Casalnuovo e Nola. A Napoli, nella zona di Porta Nolana, i carabinieri della stazione Borgoloreto hanno scoperto che la titolare di una pasticceria, A. L. 59enne di piazza Cavour e già nota alle forze dell'ordine, ha allacciato l'impianto elettrico dell'attività direttamente alla rete pubblica. La donna è stata arrestata per furto aggravato di energia elettrica e sottoposta agli arresti domiciliari.

Stessa tecnica è stata scoperta in altre 3 attività: un negozio di parrucchieri, una pasticceria e un bar tra Porta Nolana e corso Arnaldo Lucci. I tre proprietari sono stati denunciati e gli allacci abusivi rimossi mentre il danno economico è nell'ordine di decine di migliaia di euro.

A Casalnuovo un furto di energia elettrica è stato scoperto in una trattoria e la responsabile, una 47enne del luogo, è stata arrestata dai carabinieri: in questo caso i tecnici dell'enel hanno stimato il danno in circa 48mila euro.

A Nola, infine, i carabinieri della stazione locale hanno arrestato il gestore di un bar, un 40enne di Castelvolturno che ha usato la tecnica della calamita sul contatore per abbassare la registrazione dei consumi ma questo gli è costato gli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo. Il danno ammonta a circa 42mila euro, il magnete è stato sequestrato e tutti gli allacci abusivi sono stati rimossi.
Giovedì 12 Settembre 2019, 11:31 - Ultimo aggiornamento: 12-09-2019 11:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-09-12 12:49:17
Ma hanno controllato anche l'acqua - In genere i commercianti rubano acqua e luce

QUICKMAP