Napoli, stop della prefettura alle attività del figlio del boss Polverino: «Chiudo dopo cinque anni fantastici»

Lunedì 29 Giugno 2020 di Ferdinando Bocchetti

Stop della prefettura alle attività commerciali gestite dal figlio del super boss Giuseppe Polverino, alias 'o Barone. Vincenzo Polverino, incensurato, gestisce a Marano una macelleria e un'hamburgheria. Entrambe sono state raggiunte da interdittive antimafia. Altre aziende di Marano, riconducibili ad esponenti della criminalità organizzata, sono state raggiunte da analoghi provvedimenti.

LEGGI ANCHE Ultimatum dal Comune di Marano: «Fuori da quelle case»

Il figlio del super boss, citato di recente in un'ordinanza di custodia cautelare culminato con l'arresto di 16 persone, ha scritto un lungo post sulla pagina Facebook della Boutique della Carne, una delle attività colpite dal provvedimento. «Lascio dopo 5 anni meravigliosi, conscio che non posso cambiare il mio stato di famiglia. Ho combattuto invano contro il pregiudizio. Lascio tanti operai con le loro famiglie senza lavoro».

Ultimo aggiornamento: 19:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA