Pozzuoli, due cacciatori denunciati
per l'uso di richiami elettronici illegali

Lunedì 7 Settembre 2020 di Nello Lauro

Due richiami elettromagnetici, un fucile, 25 cartucce sequestrati e due cacciatori denunciati. E' questo il bilancio dello scorso weekend dei controlli dei carabinieri forestali di Marigliano, dei militari di Pozzuoli affiancati dalle guardie venatorie della Lipu coordinati da Giuseppe Salzano. Un uomo è stato deferito dai militari della stazione di Pozzuoli e dai volontari della Lega italiana protezione uccelli per l’utilizzo di un richiamo elettromagnetico vietato e l'altro è stato denunciato nel Nolano dai militari della stazione di Marigliano e dalla guardie della Lipu per aver esercitato la caccia con l’utilizzo di un richiamo elettromagnetico proibito.

LEGGI ANCHE L'orso M49 catturato in Trentino: fuga terminata dopo due mesi

“E’ appena iniziata l’ennesima stagione venatoria e noi siamo di nuovo in prima linea a fronteggiare l’ondata di morte gratuita - dice Fabio Procaccini, delegato provinciale della Lipu di Napoli. "La caccia non ha più senso di esistere da troppo tempo, le vite uccise non servono a sfamare le nostre popolazioni ma solo a far divertire pochi che, il più delle volte, - conclude Procaccini - non raccolgono le prede abbattute”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA