Pozzuoli, duemila nuovi alberi tra l'oasi di Montenuovo e Monterusciello

Venerdì 10 Settembre 2021
Pozzuoli, duemila nuovi alberi tra l'oasi di Montenuovo e Monterusciello

Mille nuovi alberi saranno nell'oasi di Montenuovo, sulle pendici del cratere che sorge tra i laghi Averno e Lucrino, a Pozzuoli. L'intervento verrà esteso anche al quartiere di Monterusciello con la messa a dimora di 900 piante. Da sostituire i pini mediterranei abbattuti a causa del rischio cedimento, o essiccati e danneggiati irreparabilmente da micidiali insetti, le cocciniglie. 

«I progetti per Montenuovo e Monterusciello - ha informato il sindaco, Vincenzo Figliolia - sono stati realizzati con finanziamento della Città Metropolitana. Gli interventi inizieranno tra metà ottobre e la prima decade di novembre, quando il clima è più adatto alla messa a dimora delle essenze scelte per il nostro verde. A Montenuovo in particolare, oltre alla collocazione delle piante e alla rimozione di quelle essiccate o malate, saranno risistemati i sentieri e resi pienamente fruibili i percorsi naturalistici. Avremo un'oasi nel vero senso del termine e un ambiente curato», ha concluso Figliolia». 

 

Gli interventi programmati prevedono a Montenuovo la piantumazione di lecci e pini di una specie diversa dai «mediterranei» (pinus halepensis) ed è prevista la realizzazione di un percorso didattico sulle essenze storiche, con l'apposizione di una serie di cartelloni esplicativi. A Monterusciello, invece, saranno piantate essenze di vari tipi: lecci, pini, alberi di carrubo e siliquastri (alberi di giuda).

© RIPRODUZIONE RISERVATA