Movida violenta, botte da orbi in riva al mare: due giovani in ospedale, gli altri in fuga

Domenica 18 Agosto 2019 di Pasquale Guardascione
Una maxi rissa tra due gruppi di ragazzi è scoppiata la notte scorsa intorno all’una a Piazza a Mare, sul porto di Pozzuoli. Sono stati momenti di grande panico tra la gente che si trovava lì in quel momento per una passeggiata. Botte da orbi tra le due fazioni di giovani per quasi mezz’ora, per un motivo non ancora del tutto chiaro ai carabinieri della Compagnia di Pozzuoli che stanno indagando per identificare tutte le persone coinvolte. Sono state acquisite le immagini del sistema di videosorveglianza dell’area per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto.
 
Non è la prima volta che nella zona si verificano disordini del genere, soprattutto nei fine settimana. Quando sono giunti sul posto però, i militari dell’Arma e la polizia municipale, allertati dalle diverse telefonate giunte al 112, non hanno trovato più nessuno. Successivamente i carabinieri, dopo aver raccolto le testimonianze della gente ancora impaurita che aveva assistito alla rissa, si sono recati al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, dove hanno trovato due giovani, un ventenne originario di Villaricca e un 18enne di Giugliano. I due, colpiti da pugni e calci ma, a quanto pare, non da coltelli o armi di alcun tipo, hanno riportato diverse contusioni ed escoriazioni e sono stati dimessi con una prognosi di dieci giorni. Ben poco però i due hanno saputo o voluto dire riguardo ai loro «avversari», che si sono dileguati rapidamente dopo l’esplosione di violenza.

«Appena la centrale operativa della polizia municipale è stata allertata ha immediatamente diretto le telecamere sul punto in cui si stavano svolgendo i fatti - ha fatto sapere con una nota il Comune di Pozzuoli -. Le immagini saranno a disposizione per le indagini del caso. Abbiamo installato, ormai da circa un anno, diverse telecamere in zona, proprio per prevenire e per disincentivare tali fenomeni che, infatti, si sono ridotti e quasi azzerati, soprattutto se si fa una comparazione con la scorsa estate. Tutto è perfettibile e, come amministrazione comunale, faremo sempre di più per debellare questi fenomeni, sia con misure preventive sia con agenti sul territorio, pronti a intervenire immediatamente per garantire ancora di più la sicurezza in città a tutti: giovanissimi e famiglie».Ultimo aggiornamento: 19 Agosto, 16:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA