Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pride Napoli 2022, la presentazione: «Sarà ricco di iniziative interessanti e innovative»

Giovedì 30 Giugno 2022 di Anna Menale
PRIDE

Napoli è sempre stata avanti e ciò si evince anche dall’organizzazione del Pride 2022. «Sarà ricco di tante cose. È un Pride necessario considerando tutto ciò che sta accadendo nel mondo: negli USA hanno bocciato una legge importantissima, in Italia il DDL ZAN è stato bocciato. Cè un mondo che si divide, ma Napoli è inclusiva e accogliente», ha infatti dichiarato Antonello Sannino, segretario di Antinoo Arcigay Napoli, durante la conferenza stampa per la presentazione del Pride che si terrà tra due giorni in città.

Il programma è interessante e innovativo: alle ore 15:00 ci sarà un palco iniziale posto in Piazza Municipio con interventi istituzionali e politici, per poi intraprendere il corteo che attraverserà i punti principali di Napoli (via Medina, Monte Oliveto, Piazza Carità) fino al lungomare, dove ci sarà un palco su cui si esibiranno artisti nazionali come Marco Carta, Virginio, Priscilla, Vergo, Mavi, Rosario Miraggio, Emiliana Cantone e Mr.Hyde. 

Daniela Falanga, in presidenza all’Arcigay, ha dichiarato: «Questo è un anno difficile. Durante la pandemia abbiamo raccolto ragazzi e ragazze per strada in quanto erano stati abbandonati e abbandonate dalle proprie famiglie. La pandemia ha visto un abuso sui corpi delle persone che appartengono alla comunità LGBTQIA+. La storia che retrocede e la comunità si sente minacciata. A chi dice che il Pride è inutile, io rispondo che del Pride c’è sempre bisogno. Gli ultimi anni ce l’hanno dimostrato. E Napoli c’è».

© RIPRODUZIONE RISERVATA