Racket di Natale, arrestato l'estorsore del clan a Boscoreale

Lunedì 7 Dicembre 2020
Racket di Natale, arrestato l'estorsore del clan a Boscoreale

Sotto la forza delle minacce si faceva consegnare dai gestori di un'attività commerciale soldi e prodotti come «regali» per la sua protezione. Una vicenda alle quale hanno messo fine i carabinieri della stazione di Boscoreale, che hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Torre Annunziata, su richiesta della Procura oplontina. In manette è finito un uomo (del quale non sono state fornite altre generalità) accusato di estorsione continuata ed atti persecutori ai danni dei gestori di un esercizio commerciale di Boscoreale.

Secondo quanto emerso dalle indagini, portate avanti dai militari dell'Arma e coordinate dalla Procura di Torre Annunziata, le azione estorsione sono avvenute a più riprese nei mesi di settembre ed ottobre scorsi, attraverso minacce e pressioni esercitate sulle vittime affinché consegnassero all'arrestato somme di denaro contante e prodotti in modo gratuito. «Le richieste estorsive, pressoché quotidiane - scrive in una nota il procuratore della Repubblica di Torre Annunziata, Nunzio Fragliasso - avevano di fatto ingenerato uno stato di ansia e di paura costante nelle vittime». Dopo le formalità di rito, l'uomo è stato portato nel carcere napoletano di Poggioreale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA