Napoli: molotov contro un negozio ​a Fuorigrotta, l'ombra del racket

Mercoledì 14 Ottobre 2020 di Giuseppe Crimaldi

C'è la mano del racket dietro il rogo che ha distrutto nella notte l'ingresso della Boulangerie San Paolo, a Fuorigrotta. Qualcuno ha appiccato il fuoco intorno alle 4 del mattino, utilizzando bottiglie contenenti liquido infiammabile che hanno bruciato completamente l'ingresso, facendo esplodere anche alcune vetrate. Fortunatamente nessun danno alle persone: a quell'ora la zona era deserta. A scoprire l'incendio - ormai estinto forse anche grazie al temporale che si è abbattuto prima dell'alba sulla zona occidentale - è stato un dipendente, giunto al negozio poco prima delle sette di questa mattina.

Ancora da quantificare i danni. Indagini in corso dei carabinieri: sul posto sono giunti i militari del radiomobile con i colleghi della sezione investigazioni scientifiche, che hanno anche acquisito l'impianto di videosorveglianza del negozio. I proprietari del negozio di gastronomia hanno dichiarato di non aver mai ricevuto minacce o richieste estorsive.

Video

 

Ultimo aggiornamento: 17:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA