Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Racket nel cantiere a Napoli,
de Magistris tra gli operai

Martedì 14 Maggio 2019
Racket nel cantiere a Napoli, de Magistris tra gli operai

Visita del sindaco di Napoli Luigi de Magistris nel cantiere Unesco di Porta Capuana abbandonato dal titolare della ditta dopo una richiesta di pizzo e minacce ricevute dai lavoratori, e poi riaperto proprio dopo un incontro del primo cittadino con i responsabili della ditta 'Spinosa'. A ricevere il sindaco nell'area dl cantiere, dove già da ieri gli operai hanno ricominciato i lavori, Antonio Ricci, rappresentante della ditta. «Ora i lavori nel cantiere devono procedere celermente. I lavori di restyling rilanceranno l'intera zona - ha detto il sindaco durante la visita - qui apriranno attività ed uffici pubblici facendo confluire in questa parte di città migliaia di persone». Contento per la riapertura anche il rappresentante della ditta: «Quello delle minacce è stato solo uno sgradevole episodio ora superato. Qui a Napoli si lavora meglio che in altri luoghi sia per quanto riguarda la competenza degli addetti ai lavori sia nel rapporto con la cittadinanza».

Ultimo aggiornamento: 15:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA