Rapinatore ucciso da gioielliere nel Napoletano: il bandito non aveva sparato

ARTICOLI CORRELATI
14
  • 404
Non ha sparato, Raffaele Ottaiano, il giovane rapinatore che la sera dello scorso 10 febbraio, a Frattamaggiore, è rimasto ucciso dai colpi di pistola sparati dal gioielliere titolare dell'omonimo negozio dove poco prima, insieme con quattro complici, aveva tentato di mettere a segno una rapina a mano armata.
 

La circostanza emerge dall'attività investigativa degli inquirenti della Procura di Napoli Nord che,nelle scorse settimane, hanno quasi del tutto delineato la dinamica dell'accaduto. Il giovane gioielliere, Luigi Corcione, è indagato con l'ipotesi di accusa di omicidio colposo per eccesso di legittima difesa. In un'intervista rivelò di avere reagito dopo aver visto il bandito puntargli la pistola contro e di non aver mai sparato contro un uomo prima. Il suo legale, l'avvocato Luigi Ferrante, riferì che la reazione del suo cliente era stata causata dalla situazione di pericolo imminente e concreto davanti alla quale il gioielliere si è trovato.

Verosimilmente non avrebbe sparato neppure Luigi Lauro, uno dei complici di Ottaiano, anch'egli armato, preso mentre tenta la fuga grazie all'intervento di un coraggioso ispettore di polizia del locale commissariato. Anche Lauro, secondo quanto emerso, avrebbe puntato la pistola che aveva in mano contro il poliziotto il quale è comunque intervenuto.
Martedì 20 Febbraio 2018, 15:28 - Ultimo aggiornamento: 20-02-2018 19:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2018-02-21 07:59:35
Arrestate subito il gioielliere non puo stare in circolazione uno cosi. Liberate i rapinatori!!!!!!!!!!!!!!
2018-02-20 23:09:16
il signor gioielliere si è trovato davanti ad una scelta, o essere portato a spalla in una bara da familiari ed amici o affrontare un proceso per ecceso di legittima difesa (vorrei vedere come si può decidere se è un eccesso quando si ha un'arma puntata contro, ovviamente i nostri "SIGNORI LEGISLATORI" non lo spiegheranno mai in quanto bravi solo al bla,bla,bla, in parlamento), il gioielliere ha obtorto collo optato per la seconda soluzione, ora toccherebbe al magistratro archiviare, non potrà farlo, siamo in Italia dove la tutele del delinquente è sacra a discapito del diritto di difesa dell'onesto. W l'ITALIA.
2018-02-20 19:01:07
Insomma, un onesto lavoratore perisce così è non vogliamo dare ai suoi poveri eredi nemmeno la soddisfazione di un risarcimento, o magari una bella pensioncina alla moglie come risarcimento morale..... Suvvia...
2018-02-20 18:42:10
Se i rapinatori erano armati è legittima difesa, non è che uno può aspettare che ti sparino e poi si difende da morto.
2018-02-21 23:05:52
spiegalo ai magistrati imbottiti di molto codice e poco senso pratico.

QUICKMAP