Revenge porn e violenza sessuale
arrestati due uomini nel Napoletano

Sabato 28 Novembre 2020

Due uomini sono stati arrestati ieri dai Carabinieri del Comando provinciale di Napoli per reati di violenza di genere. A Frattaminore i militari della locale stazione hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia, stalking e revenge porn un 43enne del posto. L'uomo già in passato, ma soprattutto il mese scorso, ha perseguitato la moglie con la quale era in fase di separazione, con minacce e pedinamenti. Qualche giorno fa la donna era stata anche picchiata: per lei 15 i giorni di prognosi. Il 43enne aveva diffuso sui social anche un video che ritraeva i due durante un momento di intimità. La vittima ha denunciato il tutto ai Carabinieri che hanno arrestato il 43enne mentre inveiva nei confronti della sorella della moglie, che era in casa per accudire la loro figlia di 7 anni.

LEGGI ANCHE Covid a Torre del Greco, altri due morti e 53 nuovi contagiati

 Altro episodio di violenza a Pozzuoli dove i Carabinieri hanno eseguito un provvedimento emesso dal Tribunale di Napoli su richiesta della Procura partenopea nei confronti di un 27enne ritenuto responsabile dei reati di violenza sessuale, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti dell'ex fidanzata. Anche in questo caso la donna ha avuto la forza di denunciare. Nel periodo tra gennaio 2020 ad oggi sono 971 le denunce raccolte dai Carabinieri del Comando provinciale di Napoli per maltrattamenti in famiglia: 306 le persone arrestate, 653 quelle denunciate a piede libero e 159 i divieti di avvicinamento notificati, 700 sono le denunce raccolte per stalking con 144 persone arrestate, 390 quelle denunciate a piede libero e 166 i divieti di avvicinamento notificati. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA