Napoli choc, baby calciatori
colpiti da sassi dopo la partita

di Gianluca Agata

8
  • 130
Sassaiola e colpi di mazza contro l’autobus di una scuola calcio nella Sanità. Spaccanapoli Sporting – Caravaggio/Barone calcio doveva essere solo una partita tra due squadre di sedicenni. Campionato miniallievi, classe 2003. Ma domenica scorsa è finita con una aggressione ai danni della squadra ospite che, appena lasciato il campo del San Gennaro dei Poveri, è stata attirata in un vero e proprio agguato: venti motorini che hanno circondato il mezzo come uno squalo fa con la sua preda, girando attorno in modo vorticoso. Davanti il conducente del mezzo, dietro ragazzini armati di pietre e mazze da baseball che hanno preso d’assalto il minibus mandando in frantumi i vetri e provocando venti minuti di terrore tra l’indifferenza generale.

LA DENUNCIA
Su Facebook con la squadra di Barra che ha riassunto così quanto avvenuto: «A pochi metri dal campo, più motorini, hanno circondato il pulmino che trasportava la squadra, lanciando pietre verso il pulmino stesso e nei vetri frantumandoli. Inoltre, scendendo nella Sanità hanno affiancato il bus con mazze e bottiglie di vetro. Il tutto mentre lo staff chiamava tempestivamente i carabinieri mettendoli al corrente di quanto stesse accadendo, anche se i carabinieri stessi li hanno raggiunti solo telefonicamente accertandosi che il pulmino fosse riuscito ad uscire dal quartiere. Una vergogna allo stato puro, un insulto all’intelligenza calpestando uno sport bellissimo che dovrebbe solo portare sorrisi e gioia. Ci siamo apprestati a fare la denuncia alle forze dell’ordine riconoscendo, tra l’altro, sui tanti motorini presenti, anche alcuni giocatori appartenenti alla squadra avversaria, che poco prima avevano preso parte alla gara sopra citata». 

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 18 Marzo 2019, 23:02 - Ultimo aggiornamento: 19 Marzo, 10:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2019-03-19 17:02:21
Per il settore giovanile ci vorrebbe uno stop di almeno due anni. Ogni settimana, senza distinzione di campi, si verificano episodi vergognosi sul terreno di gioco (per chi volesse, sul sito del Comitato Regionale FIGC ogni giovedì vengono riportate nel comunicato le decisioni del Giudice Sportivo). Quello che succede fuori è vera e propria barbarie a cui tutti si sono abituati, cosicché quello che dovrebbe essere soprattutto un ambito educativo e formativo per il giovani finisce con il rispecchiare nient'altro quel sistema di vita che ogni giorno si legge in cronaca.
2019-03-19 12:10:22
Ordinaria cronaca da una città bellissima ed invivibile...
2019-03-19 08:41:02
Dov'è il ministro degli interni Salvini? Non è compito del suo dicastero il controllo del territorio? Perché le forze dell'ordine non sono intervenute? O forse di questo non ci si occupa perché non sono extracomunitari?
2019-03-19 12:30:18
ha inviato 200 agenti ; che deve fare se la nostra citta' e' stata sconquassata da 40 anni di amministrazione sinistra che ha creato solo Degrado e questi sono i frutti
2019-03-19 08:40:51
Ormai il calcio è l'amplificatore di tutte le barbarie dell'animo umano e di tutti gli aspetti peggiori della società. Dalla serie A al dilettantismo. Lo dico a malincuore; sono cresciuto nel calcio e con il calcio, ma oggi non riconosco più nulla di quello che era uno sport, un divertimento.

QUICKMAP