Maxirissa vicino al Mav di Ercolano:
caccia a due bande di giovani

Mercoledì 18 Agosto 2021 di Carla Cataldo
Maxirissa vicino al Mav di Ercolano: caccia a due bande di giovani

Riesplode l'emergenza sicurezza a Ercolano. A poche settimane dalla stesa in via Pace, nella notte tra lunedì e martedì è esplosa una maxi-rissa in via IV Novembre. Lo scontro è avvenuto a pochi passi dal Museo Archeologico Virtuale. Secondo alcuni testimoni tutto sarebbe cominciato intorno all'una e allo scontro avrebbero partecipato una ventina di persone, quasi tutti giovanissimi giunti in sella a diversi motorini. Le urla e il forte vociare che arrivava dalla strada ha spinto gli abitati della zona a uscire e assistere alla rissa. Stanchi e spaventati i residenti hanno immediatamente allertato le forze dell'ordine per denunciare quanto stava accadendo. In pochi minuti sono arrivati sul posto i carabinieri della tenenza di Ercolano che purtroppo non sono riusciti a fermare il gruppo di litiganti, probabilmente dei ragazzi molto giovani che sono scappati via prima dell'arrivo dei militari dell'Arma.



Per fare chiarezza su quanto accaduto, gli investigatori hanno acquisito le immagini catturate dalle telecamere di video sorveglianza della zona. Flash che potrebbero aiutare gli investigatori a rintracciare i partecipanti alla rissa e a chiarirne il movente.

La nuova rissa ai piedi del museo, che a breve sarà recintato per essere tutelato da atti vandalici, non ha lasciato indifferente il sindaco Ciro Bonajuto. «Quello consumatosi la scorsa sera è un episodio che non ammette scusanti. La violenza va sempre stigmatizzata e urlare a maggiori controlli non può essere la panacea per tutti i mali. Piuttosto dovremmo fare alcune riflessioni, purtroppo la pandemia non ha fatto altro che far emergere ancora di più la fragilità giovanile davanti a modelli sbagliati. Serve - ha concluso il primo cittadino - a mio avviso, un maggiore sforzo comune di istituzioni, famiglie e agenzie educative. La riapertura della scuola in presenza deve essere un'occasione da non perdere».

La rissa della scorsa sera è solo l'ultima in ordine di tempo che si è consumata a Ercolano. Solo poche settimane fa a poche centinaia di metri dal Mav, un uomo ritenuto legato al clan Birra-Iacomino è stato accoltellato nel corso di uno scontro con alcuni esponenti della cosca rivale, gli Ascione-Papale. La vittima, un pregiudicato di quarantacinque anni imparentato con figure di spicco della cosca, ha riportato una ferita da taglio a una gamba ed è stato medicato al pronto soccorso dell'ospedale Maresca di Torre del Greco.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA