San Giorgio, mancano i bidelli nelle scuole: temponeamente bloccato il servizio mensa

Mercoledì 2 Ottobre 2019 di Francesco De Sio

L'anno scolastico non è decisamente iniziato con il piglio giusto per studenti e famiglie di San Giorgio a Cremano. Dopo i disagi causati dal maltempo che hanno portato alla temporanea inagibilità del plesso Formisano, l'Ente si trova ora a fare i conti con una grave carenza di personale che sta di fatto paralizzando il regolare ciclo delle attività didattiche pomeridiane: nelle scuole del territorio mancano i bidelli. Dati alla mano, nei cinque istituti comprensivi comunali il personale è ridotto quasi dell'80% rispetto al necessario, per una «falla» stimata complessivamente attorno alle 25 unità. Il servizio mensa da avviare ieri è quindi al momento bloccato in attesa di rimpolpare la pianta organica. A rischio anche tutte le attività extracurriculari, così come il progetto delle 40 ore settimanali con il consueto «rientro».

Già due dirigenti scolastici hanno segnalato formalmente la situazione al Municipio. Gli uffici tecnici di piazza Carlo di Borbone, che avevano già da tempo ultimato le pratiche per far partire la refezione scolastica, si trovano tuttavia con le mani legate: «È un disagio di tutta la provincia - spiega l'assessore al ramo nonché vicesindaco Michele Carbone -. Anche a Napoli per esempio l'apertura delle mense slitterà di diverse settimane. Ci sono dei ritardi nello scorrimento delle graduatorie per l'assegnazione del personale alle scuole. Dal canto nostro siamo disponibili a offrire il nostro supporto agli istituti sangiorgesi affinché sollecitino l'ufficio scolastico regionale nelle sedi opportune, valuteremo poi con i dirigenti l'eventuale adozione di misure alternative».

A proposito di soluzioni, rispetto alla provvisoria chiusura del plesso Formisano per i lavori di impermeabilizzazione del tetto, l'amministrazione ha fatto sapere che da oggi sono stati eliminati i doppi turni inizialmente previsti presso la sede centrale della scuola di via Cupa San Michele. In mattinata i bimbi delle materne sono stati trasferiti al plesso Cena di via Buongiovanni, mentre gli alunni delle elementari occuperanno regolarmente le aule del «Don Milani». Gli orari di entrata e uscita sono stati tuttavia sfalsati per assicurare la possibilità di raggiungere per tempo entrambe le strutture. «Ringrazio la dirigente scolastica Adele Pirone per il lavoro che abbiamo fatto insieme, sentendoci in maniera continua per risolvere il problema temporaneo - ha dichiarato il sindaco Giorgio Zinno -. Seguiranno aggiornamenti per il rientro nel plesso Formisano nei prossimi giorni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA