Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Giustino Russolillo è il Santo dei colori:
con lui tutto il mondo scopre Pianura

Domenica 22 Maggio 2022 di Armando De Martino
Giustino Russolillo è il Santo dei colori: con lui tutto il mondo scopre Pianura

San Giustino Maria Russolillo è il Santo dei colori, della gioia e dell’integrazione. Nella celebrazione solenne ad una settimana esatta della sua canonizzazione, Pianura si lascia scoprire dal mondo immersa in una festa di condivisione, emozione e libertà. Finalmente libera di urlare la sua perla più grande, il Parroco che l’ha resa famosa in tutto il mondo fondando le Divine Vocazioni. Una processione parte della Casa delle suore vocazioniste e le reliquie del Santo sono portate a spalla scortate da una folla di religiosi giunta dal Sudamerica, dagli Stati Uniti, dalla Nigeria, dalle Filippine.

Dai balconi e dalle finestre volano petali di fiori mentre la fanfara dell’Arma dei Carabinieri detta il passo fino all’interno del Vocazionario, fino all’altare. «Continuo a pensare che Pianura sia un quartiere ricco di risorse e questa giornata lo dimostra».

Il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi presente alla solenne messa, in onore dell’Apostolo delle Vocazioni, ha così commentato la giornata. «Bellissima emozione, tornerò a Pianura e costruiremo qualcosa di bello». Oltre tremila persone suddivise in tre aree nel complesso del Centro Studi Vocazionisti hanno assistito alla celebrazione. presenti anche il sindaco di Bacoli Josi Della Ragione che ha annunciato che dedicherà una piazza a San Giustino e il sindaco del comune di Quarto Antono Sabino. Autorità, laici, religiosi, molti bambini e giovani figli di generazioni cresciute nel racconto del parroco umile pianurese ora divenuto patrimonio mondiale per la Chiesa Cattolica.

Video

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA