Sant'Antimo: il piazzale della stazione a Livatino, il magistrato vittima di mafia

Giovedì 10 Marzo 2022 di Rosaria Rocca
La cerimonia di intitolazione

Intitolato il piazzale antistante la stazione ferroviaria di Sant’Antimo a Rosario Angelo Livatino. Il magistrato, proclamato beato, fu vittima di un agguato mafioso il 21 settembre 1990 ad Agrigento. Fu assassinato mentre si recava, senza scorta, in tribunale. Nel corso della sua carriera, lottò duramente contro la mafia a cui confiscò i beni. 

Video

Continua l’impegno di contrasto all’illegalità della Commissione Straordinaria, alla guida del Municipio dopo lo scioglimento, composta dalla triade di esperti Simonetta Calcaterra, Maura Nicolina Perrotta e Salvatore Carli. L’intitolazione del piazzale simboleggia la battaglia portata avanti. A pochi passi dal posto, all’interno della Polisportiva, sorgerà la tenenza dei carabinieri. In presenza delle autorità militari e civili, oltre che delle scuole del territorio, è stato lanciato un segnale di trasparenza e legalità che è rimbombato in tutta la città che si appresta a ritornare al voto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA