Scomparsi in Messico: le famiglie Russo e Cimmino vanno alla Farnesina

Venerdì 21 Dicembre 2018 di Oscar De Simone

Dopo un anno di paura, di silenzi ed incertezze, le famiglie Russo e Cimmino viaggiano alla volta della Farnesina. Ci sono tutti i familiari dei tre scomparsi in Messico lo scorso gennaio. Tutti decisi ad avere risposte. 

«Non abbiamo avuto un appuntamento - dichiara Francesco Russo - ma siamo intenzionati a incontrare il ministro Moavero Milanesi. In questo anno non abbiamo avuto risposte e non riusciamo più a sopportare questo dolore. Abbiamo interpellato tutte le figure politiche nazionali e cittadine, ma a quanto pare non è bastato. Adesso vogliamo risposte».
 


Non ci sono mezzi termini, secondo i familiari di Raffaele, Antonio e Vincenzo. A distanza di undici mesi, è stato fatto ancora poco per arrivare alla verità. «Le indagini stanno procedendo in maniera più lenta del previsto - afferma l’avvocato Luigi Ferrandino - ma siamo comunque fiduciosi. Oggi andiamo a Roma perché è giusto che le istituzioni, soprattutto in questo periodo di festività, confermino la loro vicinanza alle famiglie Russo e Cimmino. Dopo un anno di mistero ci aspettiamo azioni rapide e decise da parte del governo».

Ultimo aggiornamento: 20:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA