Scoperte e sequestrate 5 auto rubate del valore di 300mila euro. Pronte per sbarcare in Africa

Giovedì 2 Agosto 2018 di Patrizia Panico
VOLLA. Scoperte in un deposito privato 5 costose auto, tutte rubate e pronte per sbarcare in Africa.
VOLLA. I carabinieri della locale stazione hanno scoperto e sequestrato cinque auto - una Land Rover Volar, una Mercedes CLS 450 coupé e tre Toyata Ibrid - per un valore complessivo di 300mila euro circa in un’area privata adibita a deposito e parcheggio. Le vetture - tutte risultate rubate e con targhe provvisorie - erano state caricate in due container ed erano ormai pronte per sbarcare in Africa. Fermo di polizia giudiziaria per due responsabili ritenuti gravemente indiziati del reato di ricettazione. 



I furti - probabilmente su commissione ma saranno le indagini a fare luce anche su questo aspetto - erano stati commessi di recente e tutti fuori dai confini della Campania: le automobili, tra le quali alcune costosissime, erano state sottratte a vittime residenti o momentaneamente alloggiate nel Lazio - come il turista svizzero in vacanza a Gaeta, vittima del furto della Mercedes CLS 450 modello coupé; o un noto professionista romano al quale hanno portato via la Land Rover Volar. Le altre tre auto rinvenute all’interno dei container erano tutte Toyota Ibrid elettriche. 

I militari dell’arma locale hanno notato lo scorso pomeriggio sfrecciare in via Cozzone, area all’estrema periferia di Volla, ai confini con Casoria, le due fuoriserie (Land Rover Volar e Mercedes CLS 450) immediatamente insospettiti hanno seguito il percorso delle vetture, terminato all’interno del deposito. A quel punto, allertata un'ulteriore pattuglia, i carabinieri sono entrati all’interno dell’area privata, dove nel piazzale c’erano due container e nel capannone erano, invece, parcheggiate le due auto poco prima avvistate dai militari dell’arma. Dalla perquisizione dei container - all’interno dei quali erano state depositate le tre Toyota Ibrid - e dal controllo dei telai e delle targhe straniere è emerso che tutte le vetture erano state oggetto di furto. Tutte le auto sono state sequestrate; fermo di polizia giudiziaria per i due colti a bordo delle auto, i quali dovranno rispondere del reato di ricettazione. Denunciato, infine, per concorso di ricettazione anche il gestore del fondo. Dalle prime indagini era emerso che la destinazione delle auto rubate sarebbe stato il continente africano. In questo mercato a sud dell’Equatore si concentra il business delle auto di lusso ma anche delle nuove auto ibride a basso impatto ambientale. Le indagini volte a delineare l'intero sistema dei furti e la successiva ricettazione delle automobili, un affare illecito che va ben oltre i confini nazionali e si compone di diversi pezzi fruttando cifre con diversi zeri.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA