Scuola, allarme insetti nei pasti: rivolta dei genitori, arriva l'Asl

di Elena Romanazzi

  • 1125
Prima i panini duri e con la scadenza dubbia e ora l'allarme capelli e insetti nelle vaschette destinate ai bambini. All'Istituto comprensivo Madonna Assunta nella X municipalità non c'è pace e i genitori sono stati per due giorni in grande fermento. Scambiandosi foto tramite le chat delle classi, allertando i rappresentanti, la direttrice scolastica e la municipalità. E infine anche la Asl così come prevede la trafila burocratica per il controllo della mensa.

La denuncia due giorni fa. Una maestra (si parla di una delle sezioni delle elementari) trova nella vaschetta dove ci sono le lenticchie un agente estraneo. Comunque ha tutte le sembianze di un insetto anche se minuscolo. E scatta il tam tam d'allarme. Tutti gridano allo scandalo. I genitori sono infuriati. I rappresentanti vengono inondati di messaggi. È il panico anche perché dall'inizio dell'anno ad oggi molti genitori si sono lamentati del servizio. Si sa quando si tratta di mense ogni genitore vuole dire la sua. La «pasta è scotta», il «panino è duro», la «mozzarella non va bene», «i pomodori ad insalata d'inverno non vanno serviti». Ce n'è sempre una.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 21 Marzo 2019, 07:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP