Sebòn e Coripet, a Barano d’Ischia le bottigliette usate diventano una risorsa

Sebòn Supermercati accoglie e promuove il progetto di Coripet che vuole incrementare il numero di bottiglie in PET avviate a riciclo per allinearsi alla strategia europea contenuta nella recente direttiva approvata dal Parlamento e dal Consiglio (904 del 5/6/2019).

Per aderire all’iniziativa Sebòn rivolta a residenti e turisti è necessario ottenere una card emessa gratuitamente dal supermercato Sebòn, che servirà a conservare i punti accumulati ogni qual volta gli utenti porteranno le bottiglie vuote al punto di riciclo Sebòn, presso il punto vendita di via Vincenzo Di Meglio 119. La modalità di utilizzo è semplice: dopo aver inserito la tessera per farsi riconoscere, le bottiglie vanno inserite completamente vuote, non schiacciate e con l’etichetta integra e leggibile.

La scelta di Sebòn Supermercati, insegna del Gruppo Multicedi, rappresenta un modello innovativo che sceglie di mettere al centro l’economia circolare, un processo in cui uno scarto diventa materia prima per un nuovo processo industriale, così come la stessa Commissione europea nell’ambito del piano di azione europeo auspicava fin dal 2015.

Guido Lombardi del gruppo Sebòn precisa “Per noi che viviamo su di un territorio bellissimo e unico è importante accogliere e favorire iniziative che lavorino concretamente per l’ambiente e per la sua salvaguardia. Le bottiglie che saranno avviate a riciclo attraverso Coripet andranno a incrementare anche le percentuali di raccolta del comune dando una mano concreta al raggiungimento degli obiettivi”. Prosegue Lombardi: “Il nostro sostegno sarà anche quello di premiare con un incentivo, un buono sconto, i clienti che porteranno le bottiglie usate, ma integre e con l’etichetta al punto di riciclo posto nel parcheggio del supermercato. La card per accumulare i punti che danno diritto a ritirare i buoni sconto è  gratuita e ritirabile nel supermercato”.

Afferma Corrado Dentis presidente Coripet: “Con il Gruppo Multicedi - prosegue Dentis – abbiamo iniziato un percorso molto importante nell’ambito della GDO, che è un interlocutore primario, insieme alle pubbliche amministrazioni, per avviare e diffondere il nostro progetto. Multicedi,è da anni al nostro fianco ed ha pienamente accolto e correttamente applicato la filosofia che ha portato alla recente disciplina della plastica monouso. La bottiglia in PET è uno degli imballaggi più riciclabili tanto che non rientra tra i materiali messi al bando dalla direttiva della comunità europea e la collaborazione tra Sebòn e Coripet, va nella direzione di creare le condizioni per cui entro il 2025 ci sia abbastanza PET riciclato affinché ogni nuova bottiglia ne contenga almeno il 25 %.”
Martedì 23 Luglio 2019, 15:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP