Dopo 72 anni un cittadino di Sorrento diventa frate dell'Ordine Carmelitano

Fra Salvatore D'Antuono (al centro con il pezzetto e gli occhiali)
Fra Salvatore D'Antuono (al centro con il pezzetto e gli occhiali)
di Massimiliano D'Esposito
Sabato 24 Settembre 2022, 18:27 - Ultimo agg. 19:45
3 Minuti di Lettura

Evento storico per la fraternità carmelitana. Dopo circa 72 anni un cittadino di Sorrento entra a far parte dell’Ordine della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo. Si tratta di Salvatore D’Antuono che, dopo aver fatto parte per decenni della confraternita dei Servi di Maria, circa 3 anni fa ha sentito la necessità di servire il Signore più da vicino e di seguire il proprio cuore per avviare il percorso all’interno della fraternità carmelitana.

Così lo scorso mercoledì 21 settembre si è tenuta una solenne celebrazione eucaristica nella Basilica del Carmine maggiore di Napoli dove ha emesso i voti facendo la Professione Temporanea. Un sì importante. Un sì che è per sempre e che ti cambia la vita. Un sì che ti fa abbandonare tutti gli averi terreni per abbracciare una vita all’insegna della spiritualità proiettata verso quell’amore di Dio che non si consuma mai.

Davvero toccante è stato il momento in cui fra Salvatore D’Antuono ha svolto il rito della vestizione aiutato dal priore del Santuario del Carmine di Sorrento, padre Salvatore Zurolo, grazie al quale il neo frate ha abbracciato e iniziato ad amare con amore vivo l’ordine monastico del Monte Carmelo.

«Un avvenimento storico davvero per la nostra città, con la speranza che il percorso di Salvatore contribuisca a tenere accesa e sempre viva la fiammella di fede che arde nel cuore di tutti i sorrentini anche nei momenti di sbandamento e di crisi come quello che stiamo vivendo in questo particolare contesto storico» il commento del presidente del Consiglio comunale di Sorrento, Luigi Di Prisco, presente alla cerimonia con parenti ed amici del neo frate carmelitano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA