Sorrento, altra vittima del Covid:
​addio al pittore Lello Zito

Domenica 22 Novembre 2020 di Antonino Siniscalchi
Covid-19

SORRENTO - Un'altra vittima illustre del Covid-19. Scompare il pittore Lello Zito, già docente dell'Istituto d'arte Francesco Grandi di Sorrento. Elegante, signorile, sempre aperto al dialogo con gli altri. Il suo curriculum di artista prestigioso ed intenso. Raffaele-Lello Zito, nato a Pomigliano d'Arco nel 1946, era diventato con garbo e signorilità, sorrentino di adozione, sempre in prima fila nelle iniziative del Rotary club Sorrento. La sua formazione artistica parte negli Anni '60 con la grafica pubblicitaria, dedicandosi in seguito esclusivamente all'insegnamento ed alla pittura. Dopo un periodo di astrazione geometrizzante passa a forme tubolari intrecciate realizzate con pennino ed inchiostri colorati. Segue un lungo periodo negli anni 70 in cui l'artista illustra attraverso un surreale realismo, paesaggi ed interni, opere eseguite rigorosamente ad acrilico ed olio. Partecipa a numerose collettive e personali di Pittura, molti sono gli attestati meritori che lo accompagnano nel percorso artistico in Italia, con mostre personali, tra le altre, a Parigi, Buenos Aires, Montecarlo, Torino, Padova, Firenze, Malta, Los Angeles ed altre località italiane. I funerali di Lello Zito, che lascia la moglie Patrizia Cecconi con i figli Gaetano e Guido, si terranno martedì mattina alle ore 10 nella Basilica di Sant'Antonino,
 

Ultimo aggiornamento: 20:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA