Sorrento, i volontari ripuliscono Marina Grande: via due quintali di rifiuti

di Ciriaco M. Viggiano

SORRENTO - Incannucciati, tronchi in legno sia di piccole che di grandi dimensioni, bottiglie e barili di plastica, lattine, contenitori di detersivo, reti per il confezionamento dei frutti di mare: ammontano a quasi due quintali i rifiuti raccolti e rimossi stamani, a Marina Grande, dalle squadre di volontari organizzate dall'assessorato comunale all'Ambiente. Si tratta del primo di una serie di interventi di pulizia che, anche nel 2019, saranno eseguiti sia sugli arenili che nei fondali di Sorrento. L'obiettivo? Contribuire alla pulizia dell'ecosistema marino pure durante l'inverno, quando le spiagge non sono prese d'assalto dai bagnanti ma restano spesso insudiciate dai rifiuti trascinati a riva dalle correnti marine.

E così, dopo il borgo marinaro celebre per aver fatto da set al film-cult «Pane, amore e...» di Dino Risi, nel corso della prossima settimana toccherà alle spiagge di Marina Piccola e di Puolo. Si prevede, infatti, che a breve le correnti trascineranno proprio qui chili e chili di rifiuti. A cominciare, ovviamente, dai frammenti di plastica che ormai infestano gran parte del Mediterraneo. «Le operazioni di pulizia, che come assessorato stiamo portando avanti, possono sembrare una goccia nell'oceano - sottolinea Luigi Di Prisco, delegato all'Ambiente e principale promotore dell'iniziativa - ma in realtà rappresentano un gesto di fondamentale importanza per correggere lo stile di vita dei residenti e invitarli a rispettare maggioremente l'ambiente».

I numeri parlano chiaro. Soltanto da novembre a oggi, quindi in poco meno di due mesi e mezzo, i volontari e le associazioni messi inseme dall'assessorato comunale all'Ambiente e gli operatori di Penisolaverde, società che gestisce i rifiuti in città, hanno recuperato e avviato allo smaltimento più di due tonnellate di rifiuti di ogni genere. Immondizia che tocca addirittura le sette tonnellate se si tirano le somme delle operazioni di pulizia delle spiagge condotte tra gennaio e aprile e tra novembre e dicembre dello scorso anno. Tra i rifiuti eliminati figurano copertoni di automobili, biciclette e persino piccole imbarcazioni abbandonate.
Sabato 12 Gennaio 2019, 20:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP