Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli, sparatoria davanti all'asilo nido: gambizzato il padre di Genny 'a carogna.

Lunedì 23 Febbraio 2015 di Nico Falco
Napoli, sparatoria davanti all'asilo nido: gambizzato il padre di Genny 'a carogna.

NAPOLI - Alle 13, 30 circa un uomo è stato colpito davanti all'asilo nido dedicato alla memoria di Annalisa Durante, la quattordicenne assassinata per sbaglio anni fa. Il ferito è Ciro De Tommaso, il padre di Genny 'a carogna il capotifoseria divenuto celebre per la trattativa con le forze dell'ordine prima della partita Fiorentina-Napoli.

L'agguato si è consumato in un bar davanti all'istituto scolastico complensio dove si trova l'asilo nido. Sul posto gli uomini dell'Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Napoli, coordinati dal primo dirigente Michele Spina. I sicari hanno centrato Ciro De Tommaso, 64 anni, con cinque proiettili, colpendolo alle gambe, all'addome e a una mano. Attualmente l'uomo si trova ricoverato nel reparto di Chirurgia del Loreto Mare. Appena le sue condizioni di salute lo permetteranno sarà interrogato dagli inquirenti. Non versa in pericolo di vita.

A poche ore dall'agguato, diverse sono le piste "calde". Per fare chiarezza sulle motivazioni del ferimento i poliziotti stanno scandagliando la vita privata di De Tommaso, già noto alle forze dell'ordine e con diversi precedenti penali. Una delle ipotesi al vaglio degli inquirenti, quella che potrebbe trovare maggiori riscontri con il procedere delle indagini, riguarda i nuovi assetti della malavita organizzata nelle zone del centro storico. In quest'ottica, l'agguato potrebbe essere maturato nell'ambito dei nuovi equilibri attualmente in divenire, dopo gli scossoni inferti dalle forze dell'ordine e dalle operazioni antidroga dei giorni scorsi.

Ultimo aggiornamento: 23:50