Sputi e lanci di oggetti contro il 118,
due raid in due giorni a Napoli

di Melina Chiapparino

Lanci di oggetti e sputi contro gli equipaggi del 118, il servizio di emergenza territoriale che, negli ultimi mesi, è diventato sempre più frequentemente oggetto di violenze e aggressioni. L'ultimo episodio è avvenuto ieri sera, intorno alle 19.30 durante un'intervento di soccorso per un incidente stradale su corso Sirena, a Ponticelli.

Il personale della postazione 118 è stata oggetto di minacce, insulti e strattonamenti perchè, secondo il gruppetto di persone che stavano attendendo l'ambulanza, i soccorsi avevano impiegato troppo tempo ad arrivare. Medici e infermieri del servizio, invece, segnalano che la chiamata in centrale è giunta alle ore 19.23 mentre esattamente un minuti dopo l'equipaggio è partito dalla postazione Ponticelli per raggiungere alle 19.29 il luogo dell'incidente, per un totale di 5 minuti di attesa.

L'episodio è riportato nei dettagli anche sulla pagina facebook 'Nessuno tocchi Ippocrate', che raccoglie denunce e segnalazioni dei sanitari del servizio. In particolare, l'autista del 118 è stato insultato dagli astanti, strattonato, ed umiliato con sputi finchè l'equipaggio ha chiesto, via radio, il supporto delle forze dell’ordine.

Il giorno prima, la postazione 118 di Pianura che sosta in via dei Grassi, è stata nel mirino di lanci di oggetti e ortaggi, cosa che avviene frequentemente nei turni di notte. In qusto caso, l'ambulanza è stat presa di mira da balordi che hanno scagliano contro alcuni oggetti, verdure e pezzi di legno. Alcuni sconosciuti hanno anche tentato di salire sul tetto del mezzo di soccorso per puro divertimento. «Una situazione ormai insostenibile» come commentano i camici bianchi, gli infermieri e gli autisti del 118 sulla pagina fb 'Nessuno tocchi Ippocrate'. 
Giovedì 15 Febbraio 2018, 10:39 - Ultimo aggiornamento: 15-02-2018 10:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-02-15 12:37:11
poi c'è chi crede alla befana(magari è un addetto ai lavori) che meriterebbe quello che è stato fatto all'ambulanza di pianura, un nutrito lancio di verdure(marce) che si erge a paladino dell'indifendibile che è sotto gli occhi di tutti!
2018-02-15 11:13:52
Inutile parlarne, questi persone (ormai sicuri della loro totale impunita) andrebbero trattati a catene e palle al piede per un periodo indefinito, vedrete come molte persone cambierebbero immediatamente. Purtroppo nel paese dei "volemose bene" e nella "citta ribelllle e ribbelllata" fare un discorso simile e da Fascisti.
2018-02-15 11:02:17
la violenze è da condannare sempre! detto questo, voi del mattino per che non fate una inchiesta sui fannulloni della sanità, che c'è e è evidente a tutti, tranne a chi è addetto ai controlli del personale sanitario.
2018-02-15 11:31:09
Un'ambulanza che arriva solo dopo sei minuti non è certo condotta da fannulloni. Sicuramente la violenza è da condannare sempre; soprattutto quella che proviene da persone come lei, che commenta il fatto in questo modo.

QUICKMAP