Stesa a Pozzuoli, colpi di pistola contro la casa del pusher a Monterusciello

Lunedì 30 Novembre 2020 di Gennaro Del Giudice
Via Giorgio De Chirico

Attimi di paura questo pomeriggio nel quartiere di Monterusciello dove diversi colpi di arma da fuoco sono stati esplosi contro l’abitazione di un pregiudicato del posto. Il raid è avvenuto in via Giorgio De Chirico, nel complesso di palazzine popolari dei “600 alloggi”, già teatro della gambizzazione di un 21enne poche settimane fa. Nel mirino dei sicari è finita l’abitazione dove vive Michele Loffredo, 38 anni, detto "Fiet 'e cazetta", con numerosi precedenti penali per spaccio e scarcerato pochi giorni fa. Sono almeno tre i colpi di pistola esplosi, forse un avvertimento nei confronti dell’uomo a cui il sette marzo scorso, sempre davanti casa, gli fu crivellata l'auto a fucilate.

Secondo una prima ricostruzione ad agire sarebbero stati due uomini in sella a una moto. Sul posto sono intervenuti i poliziotti del commissariato di Pozzuoli che indagano sull'accaduto. Non si registrano feriti. Paura tra i residenti, barricati in casa dopo l’agguato. Non si esclude che il movente sia ancora una volta legato allo scontro in atto tra bande per il controllo delle piazze di spaccio nei quartieri di Monterusciello e Rione Toiano. Una lunga scia di sangue che nell'ultimo mese ha fatto registaare a tre gambizzazioni e gli spari, due settimane fa, contro l’androne della palazzina dove vive il fratello del nuovo pentito di camorra Procolo Pagliuca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA