«Urban Neapolis», street artist
al lavoro nella zona di Montesanto

Venerdì 25 Ottobre 2019
Sono già al lavoro in via Tarsia, nella zona di Montesanto, a Napoli, gli artisti del progetto di «Urban Neapolis», appuntamento di «Urban Art» promosso dalla «Mattia Fagnoni Onlus», nata per assistere i bambini affetti da patologie rare ed incurabili attraverso l' «adozione» di opere di artisti di tutto il mondo. La direzione artistica della manifestazione, giunta alla seconda edizione, è affidata a David Vecchiato. Le strade del quartiere Avvocata, nel Centro storico di Napoli, faranno da sfondo ai murales degli artisti di «Urban Art» a mostre ed eventi a partire dalla fine di Ottobre. «L' obbiettivo di Urban Neapolis - affermano Simona Marrazzo ed Enrico Fagnoni, animatori della Mattia Fagnoni Onlus, è disegnare un nuovo percorso culturale in città, è donare un nuovo strato di arte visiva che fa riemergere dal passato storie e personaggi dei quartieri, è arricchire di nuovi simboli e immagini le strade di Napoli».


«Urban Neapolis» inizierà con due mostre di noti «street artists» italiani ed internazionali ed una serie di murales, realizzati nel quartiere Avvocata, nell'area di Montesanto. La «Mattia Fagnoni Onlus», che prende il nome dal piccolo Mattia Fagnoni - scomparso nel 2015 dopo aver lottato per 8 anni con la sindrome di Sandhoff, rara malattia genetica - sostiene, con le adozioni delle opere d' arte donate da artisti di tutto la ricerca e l' assistenza alle famiglie di bambini affetti da malattie rare ancora incurabili (www.mattiafagnoni.weebly.com).

  © RIPRODUZIONE RISERVATA