Napoli, la moglie del tabaccaio picchiato: «Mio marito ridotto in fin di vita,
il nigeriano aveva modi da boss»

ARTICOLI CORRELATI
di Paolo Barbuto

21
  • 877
Davanti al vetro blindato è un susseguirsi inesorabile di persone, tutte col volto triste: comprano il biglietto per la metro e chiedono notizie dall'ospedale. Metro di Chiaiano, dove sabato scorso Ulderico Esposito, titolare della tabaccheria e rivendita di biglietti interna alla stazione, è stato ridotto in fin di vita dal pugno che gli ha sferrato un mendicante, si tratta di un uomo proveniente dalla Nigeria che da tempo frequentava quel luogo.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 12 Giugno 2019, 23:00 - Ultimo aggiornamento: 13 Giugno, 18:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 21 commenti presenti
2019-06-13 15:13:42
senza lavoro non c e integrazione.
2019-06-13 13:45:40
E' una risorsa del PD...che ne ha "importati" circa 800mila in quattro anni!!! poverino.. bisogna capirlo e perdonarlo ma soprattutto lasciarlo libero di fare quello che vuole.... cosi predica il PD e tutta la sinistraglia varia (chiesa bergogliana compresa)... Ora un bel corteo con bandiere rosse, di cgil, arci, anpi, azione cattolica, pd, leu ecc a chiedere la sua immediata scarcerazione....
2019-06-13 12:19:01
L'immigrazione è un tema serio e come tale va regolamentato con rigore e professionalità. Latrare "ACCOGLIENZA" senza vedere tutti gli aspetti è davvero da inetti. Se accogli un disperato, resta un disperato se non ci sono a disposizione particolari programmi di inserimento e qui non ci sono. Con chi abbiamo a che fare? Ha precedenti? E' un evaso? Si è macchiato di reati particolari? Dove alloggia? Che lavoro potrebbe svolgere? Questo è il modello australiano, un fiore all'occhiello.
2019-06-13 14:31:59
Noi abbiamo invece il modello riace
2019-06-13 12:18:05
Io italiano da sempre quando vado all'estero per poi rientrare sul mio territorio debbo passare severo controllo e mostrare passaporto italiano solo dopo avermi confrontato la foto con l'originale ho il permesso di andarmene a casa.......

QUICKMAP