Tamponi, risultati in ritardo: l'Asl Napoli 2 Nord apre un'inchiesta interna

Martedì 17 Novembre 2020

La direzione dell'Azienda sanitaria Napoli 2 Nord informa, in una nota, che ha avviato un'indagine interna per verificare il ritardo accumulato nella comunicazione ai cittadini che, a seguito di un tampone con esito negativo, possono essere dichiarati guariti. L'indagine ha preso le mosse in seguito alla segnalazione della direzione sanitaria aziendale, in base ad alcuni episodi verificatisi nel corso di un sopralluogo nella struttura sanitaria di Giugliano.

Video

Intanto insieme al casello tampone divenuto operativo a Pozzuoli questa mattina, è stato attivato anche a Casoria un pari «drive through» allocato presso il Palazzetto dello Sport in via Michelangelo 16. Entrambi i caselli sono gestiti in sinergia con l'Esercito. Le due postazioni permetteranno di aumentare ulteriormente la capacità di effettuazione dei tamponi, consentendo di fare screening mirati in contesti in cui è necessario intervenire con tempestività per evitare il diffondersi di focolai. Attualmente l'Asl Napoli 2 Nord ha una capacità operativa superiore ai tremila tamponi al giorno, mediante il lavoro dei caselli di Ischia, Pozzuoli (ospedale), Giugliano, Frattamaggiore e Acerra. I campioni prelevati vengono lavorati da quattro diversi laboratori. 

Ultimo aggiornamento: 21:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA