Terme di Agnano, il Comune
ora prova a venderle all'Inail

ARTICOLI CORRELATI
di Paolo Barbuto

9
  • 66
Il vicesindaco Enrico Panini s'è, presentato a Roma, davanti al grattacielo a strisce bianche e blu che ospita il quartier generale dell'Inail, s'è seduto al tavolo del direttore generale Lucibello e gli ha presentato un'offerta immobiliare: volete comprare le Terme di Agnano?

Bisogna fare in fretta a liberarsi dei pezzi pregiati del patrimonio immobiliare, altrimenti i conti del Comune non si rimetteranno mai in sesto; negli anni passati il bilancio preventivo era rimpolpato con la promessa che sarebbero entrati milioni a vagonate grazie alle cessioni di strutture e palazzi. Milioni che dal consuntivo sono regolarmente stati cassati perché nessuno ha comprato i gioielli immobiliari di Palazzo San Giacomo. Così s'è resa necessaria un'accelerata che ha generato la missione a Roma del 18 settembre per tentare di liberarsi di uno dei pesi più insostenibili, le Terme di Agnano, appunto.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 10 Ottobre 2019, 09:27 - Ultimo aggiornamento: 10-10-2019 10:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2019-10-10 19:17:20
Evidentemente la maggioranza dei Napoletani hanno quello che si meritano avendo dato due mandati al sindaco De Magistris che in otto anni Lui e la sua giunta non hanno fatto , in concreto, assolutamente nulla , se non avviare opere ( anche inutili, tipo pista ciclabile ) con soldi della comunità europea . Invece c'è da dire che il fratello Claudio si è dato un gran daffare in questi anni con gli eventi !!!!!!!
2019-10-10 15:56:12
... al caro commentatore "theobserver" ...... forse Lei osserva male le condizioni e lo stato in cui versa la città, il Suo amico Sindaco siede sulla poltrona di primo cittadino di Napoli dal giugno 2011, oggi è il 10 ottobre 2019, sono trascorsi 8 (otto) lunghi anni e qualcosa si poteva fare ma nulla si è fatto, anzi, la città è sempre più abbandonata con una classe "dirigente" politica che non è all'altezza della situazione ne risolve alcun problema e il caro "Mayor" cittadino pensa agli immigrati e non ai problemi "... che a Napoli sono un modo di vivere da secoli ..." e che nessuno tenta di risolvere, nemmeno a pensare o dire "ora iniziamo a fare questo" ma magari si inizia, macchè, a questo punto non resta che la rassegnazione ....................... Intanto penso che tanti concittadini concordino sul fatto che la città è piena di problemi (irrisolti)........ avranno tutti la lungimiranza intellettuale di criceti ........... Con viva cordialità
2019-10-11 08:52:43
Egregio signore, ho trascorso ben piu' di 8 anni in questa citta' per poter testimoniare la trasversalita' immutata di negligenze, approssimazione, improvvisazione tipiche di un modello culturale che va ben oltre un misero colore politico o il Masaniello di turno. Magari fosse cosi facile. Il lato positivo della napoletanita' che lei sicuramente apprezza, ha necessariamente come ogni altro aspetto della vita umana, una faccia alternativa non proprio edificante. E questi "auspici" di ricominciare, ripulire, bonificare sono delle belle chimere dietro le quali ci si puo' illudere per avere una speranza di un futuro migliore, ma avere la razionalita' dettata dall'esperienza e dalla storia di pensare che alla fine di piu' non si puo' pretendere a meno di rinunciare agli aspetti simpatici ed irriverenti del nostro modo di essere non penso sia un pensiero cosi' astruso. Noi siamo come siamo perche' secoli di storia e di habitat ci hanno permeato cosi. Credere che un sindaco o un partito possa cambiare le cose nell'arco di un mandato elettorale o due mi sembra una sincera ingenuita' ed una visione limitata delle cose. O vogliamo invertire i Trevigiani con i Napoletani e vedere che succeede? Tanto le leggi in vigore sono le stesse per tutti, o no?
2019-10-10 14:36:24
Ancora, con la lungimiranza intellettuale di un criceto ce la si prende con il sindaco di turno per problemi che a Napoli sono un modo di vivere da secoli. Ma un commento un po' piu' elevato di quello da curva sud sarebbe pretendere troppo?
2019-10-10 13:36:30
... un altro fallimento del Comune di Napoli ........, vedi ANM, vedi impianto sportivo "A. COLLANA", vedi Linea Metropolitana 1, vedi, vedi, vedi, ..............

QUICKMAP